Cantieri
Casa B - cantiere
Casa FDR - cantiere
Casa L - cantiere
Casa R - cantiere
Residenza Ater - cantiere
Restauro DM
Casa L - cantiere 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18
 
Santorso (VI)  
 
residenza privata - ristrutturazione e ampliamento

progetto 2010-2011
realizzazione 2011 - in corso

PROGETTO: Ivo Magnabosco
COLLABORATORI: Elisa Toniolo, Giulio De Moro

Questa casa indipendente degli inizi degli anni '70 gode di una posizione privilegiata, immersa nel verde e con vista sulla città.
L'intervento mira a valorizzare l'edificio, e passa prima di tutto attraverso la completa riconfigurazione delle facciate, a cui si attribuisce un ritmo regolare cadenzato dalle aperture. Un grande portico si innesta nell'abitazione, diventandone il carattere dominante e al contempo influenzandone la distribuzione interna: si crea infatti un nuovo grande soggiorno a doppia altezza con travi a vista e un soppalco che vi affaccia.

La riqualificazione energetica dell'abitazione ha permesso di abbassare la prestazione energetica globale - data dalla somma delle prestazioni per riscaldamento e acqua calda sanitaria - da 267 kWh/m2anno a meno di 55  kWh/m2anno, raggiungendo così la classe energetica B.
L'edificio - una casa con due unita immobiliari costruita negli anni '70 - presentava pareti e tetti non isolati, serramenti con lastra unica e utilizzava una caldaia tradizionale.
Gli interventi attuati sono stati in primo luogo l'applicazione di un cappotto isolante termico alle pareti esterne - costitutito da pannelli di idrati di silicati di calcio dello spessore di 16 cm - che minimizza il flusso di calore da interno a esterno e viceversa. E' stata coibentata anche la copertura, mediante l'applicazione di pannelli in fibra di legno dello spessore di 20 cm.
I serramenti esistenti sono stati sostituiti con dei nuovi in legno e alluminio, con doppia lastra e vetrocamera addizionata con gas Argon per miglioramento termico ed acustico, realizzati a taglio termico.
La caldaia è stata sostituita con una a condensazione, più efficiente di una tradizionale e funzionante ottimamente combinata con il nuovo impianto di riscaldamento radiante a pavimento.
L'impiantistica è integrata con i pannelli solari termici e fotovoltaici posti sulla copertura, che forniscono acqua calda sanitaria ed energia elettrica.
Infine, una cisterna di accumulo dell'acqua piovana consente di convogliare le acque meteoriche filtrate per poi reimmetterle nel circuito di irrigazione del giardino, di alimentazione degli sciacquoni dei wc e della lavatrice. 

Guarda la Scheda Progetto.
 
 
ivo magnabosco
architetto
© Copyright 2012 abitarebios - All rights reserved